FAQ

Ovvero le domande che ho ricevuto più di frequente dai 5 anni ad oggi.

“Sei un maschio o una femmina?”

Avevo circa sei anni quando mia madre decise di portarmi dal parrucchiere del paese, mi fece un caschetto davvero orrendo che accentuava imbarazzatamente i  lineamenti fini  del viso. Ogni volta quando uscivo di casa i complimenti delle signore di tarda età esclamavano: ” ma che bella bambina!”, oppure mi rivolgevano tale domanda “ma sei un bambino o una bambina?”, e la risposta era: sono un androgeno,  oppure non rispondevo e me ne stavo con il broncio. Mia madre un giorno mi disse di rispondere a chi mi avesse fatto di nuovo questa domanda se lo volevano vedere per capirne da vicino la mia sessualità.

“Hai da accendere?”

Mi ricordo ancora quando andavo a scuola ed io e Giula attraversavamo il retro della stazione dei pullman. Quasi ogni giorno c’era un tizzio diverso che mi chiedeva se avevo da accendere. Uno,un giorno, dopo avermelo chiesto mi disse: strano hai l’aria di uno che fuma. Ma da quando in qua dal viso di una persona si capisce se è un fumatore oppure no!?

“Facciamo sesso?”

Questa le mie orecchie la conoscono fin troppo bene. Domanda che mi veniva fatta tramite sms, piuttosto che in chat, raramente di persona. Perchè in genere l’uomo in quei casi è privo di sperma e si deve nascondere dietro ad uno schermo per sentirsi uomo. La risposta era languida,come un lamento, il peso che provavo nel rispondere quel “SI” era affaticante. Mi stavo facendo male e la cosa più terribile è che lo sapevo, ne ero conscio. Ero vulnerabile.

“Cosa farai da grande?”

Risposta: poi si vedrà!

“Quanti anni hai? “

Tu quanti me ne dai? “23, 25″. Io: “Fanculo,ne ho 20.” Non so perchè ma in questo ultimo periodo mi danno più dell’età che ho.” Capitò che un cliente di A. mi diede persino 30 anni, lo guardai bene diritto negli occhi e subito capii che non ci vedeva bene, allora frenai la rispota che sarebbe stata peggio di un solito “vai a fare in culo”. Sorrisi e gli risposi sempre con il sorriso fra le labbra la mia vera età.

“Ti piaci? Sai sei un bel ragazzo, come fai a non piacerti?”

La maggior parte delle volte non mi piaccio, trovo i miei lineamenti noiosi, il mio corpo disarmonico, ho un occhio un po’ più piccolo e l’altro un po’ più grande, la radice di un dente incastonata tra due denti, per fortuna quando parlo o rido non si vede.

“C’è la gente che ti guarda lo sai?”

Si lo so, lo vedo. O capiscono che sono frocio, e il che non mi dispiace,o che tutti gli uomini sono bisessuali o maledettamente incerti e quindi vogliono sperimentare la loro sessualità con me e su di me, cosa che mi è già capitato circa una quindicina di volte.

” Sei omosessuale?”

Si. L’altra persona non parla,ma mi fissa con lo sguardo sbigottito. Tace. E’ impietrita. Imbarazzata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: