Non amo mia moglie

giugno 11, 2009 § 7 commenti

ricerche internettiane.

il fedifrago spera di trovar risposte su google, ma non ne troverà, statene certi.

allora aiutiamolo noi, riempiamo i polmoni e urliamogli a gran voce:

AH COGLIONE, LASCIA TUA MOGLIE, NO? L’AMORE NON VA FATTO SCAPPARE COSI’ FACILMENTE. FINCHE’ C’E’ AMORE C’E’ SPERANZA E FINCHE’ C’E’ SPERANZA SI ALLONTANA IL MOMENTO DELLA MORTE. LO SO CHE E’ DURA, NON SI ROMPE UN MATRIMONIO COSI’, DA UN GIORNO ALL’ALTRO, MA ARMATI DI CORAGGIO E VERRAI RICOMPENSATO. NON LO SENTI QUEL BRIVIDINO? NON COMINCIA A SCORRERTI QUALCOSA, DENTRO? LASCIA TUA MOGLIE E SPOSATI LA DONNA CHE AMI. PER LA TUA POVERA MOGLIE NON C’E’ NIENTE DI PEGGIO CHE VIVERE CON UN UOMO CHE NON LA AMA E CHE PENSA AD UN’ALTRA QUANDO E’ COSTRETTO AD OBBEDIRE AI DOVERI CONIUGALI. ANCHE LEI SI FARA’ UNA VITA, LE DONNE TROVANO SEMPRE QUALCUNO E COMUNQUE STANNO SEMPRE MEGLIO DA SOLE.

DAI, TI ASPETTERA’ UN PO’ DI DEPRESSIONE E CI SARANNO AVVOCATI AGGUERRITI E TUA MOGLIE CERCHERA’ DI TOGLIERTI ANCHE LE MUTANDE. MA AVRAI LA DONNA CHE AMI ACCANTO A TE, E NULLA TI SEMBRERA’ IMPOSSIBILE. TI SENTIRAI UN LEONE E I LEONI VINCONO SEMPRE.

Le pornostar vengono?

aprile 22, 2009 § 4 commenti

Alcune pornostar vengono. Moana Pozzi dichiarava di avere degli orgasmi durante le riprese dei suoi film, soprattutto se il partner era Rocco Siffredi.

Ma esiste un filo sottilissimo che separa il piacere dall’orgasmo. Credo che l’orgasmo sia abbastanza simile fra uomo e donna: venti-trenta secondi di energia pura che viene rilasciata dal corpo, elettricità, senso di libertà e follia. Per chi lo prova, naturalmente (si stima che ci sia un’altissima percentuale di donne frigide incapaci di arrivare all’orgasmo).

Ma nella pornografia non conta tanto la verità, quanto la finzione. A chi consuma pornografia non importa una cippa se la pornostar sia venuta o meno, l’importante che emetta quei gridolini e quei mugolii che rendono il suo piacere reale. Chi osserva sa, razionalmente, che è finzione ma è proprio dalla finzione che l’uomo viene eccitato. Non accade forse anche nella vita vera?

google è un motore di ricerca, non Mago Merlino

dicembre 25, 2008 § 5 commenti

molta gente arriva al mio blog cercando su google i “modi per far eccitare un uomo”.

se è questo che state cercando e siete approdate qui, la risposta è questa:

non esiste modo alcuno per far eccitare un uomo. nessuno. zero. non esiste proprio.

o piacete o non piacete.

se piacete lo eccitate.

se non piacete potete fare e provare di tutto, essere chi non siete, ridere anche quando non vorreste, vestirvi come moira orfei o stare in equilibrio sui trampoli, ma niente lo farà eccitare. nulla.

è così.

è orribile, ma è così.

significa che voi proprietarie di fica non avete alcun potere, ma anche noi poveri gay sconsolati.

significa che è così e così ci deve star bene.

Sono bisessuale amo il mio amico/2

dicembre 13, 2008 § 7 commenti

Questo è quello che è avvenuto nel post: “Sono bisessuale amo il mio amico”

Putiferio:

15 novembre Tommy commenta il post dedicato alla bisessualità e dice:

conosciuti anch io e fanno schifo ancor di piu se hanno figli…va bè…..la sessulita’ è na’ cosa complicatisima ogniuno fa il suò percorso…si spera con piu rigore possibile.

Tommy

Fabio risponde al commento di Tommy così:

Tommy, ti scrivo per dirti che mi fai schifo tu.
Come ti permetti a dire che fanno schifo?!
Vorrei vedere te in una situazione simile! Scopri di essere bisex e non puoi farci niente, non l’hai scelto, non l’hai deciso, sei nato così!
Io sono bisex e quando sono grande voglio sposarmi e avere figli comunque, anche se mi piacciono anke i ragazzi.
Voglio essere un buon padre. Un grande padre.
E cmq nessuno ha il diritto di giudicare gli altri, non credi?
Molti uomini sposati e con dei figli fanno DI TUTTO per non essere scoperti, nascondendosi anche PER TUTTA LA VITA, così i figli non lo sapranno mai, le molgi neppure, sanno che se vengono scoperti è la fine, ci sarò il divorzio e loro non vogliono perdere i figli e la moglie.
Rifletti prima di sparare cazzate … STRONZO!!!!!!!!!!!!!
CMQ QUESTO E’ UN MONDO DI MERDA PIENO DI RAZZISMO VERSO GLI OMOSESSUALI, I BISESSUALI, I TRANSESSUALI! Sono stato preso in giro una volta, uno mi ha detto “FROCIO!” senza alcun motivo, non gli avevo fatto niente, sono anke caduto in depressione perkè non sono riuscito a reagire, a farmi valere, a difendermi, me ne sono stato zitto e ho pianto per un estate intera e ora che finalmente ho imparato ad accettarmi arrivi tu e spari queste stronzate!
Cmq noi siamo esseri umani, non veniamo da Marte! Basta che ci lasciate in pace! Noi non vi rompiamo i coglioni e voi non rompeteli a noi! VAFFANCULO!!!!!!!!!!!!!

Risposta di Franci Z.:

Rispondo io anche se il commento non è indirizzato a me. A parte i toni , i mie toni, che saranno di certo molto più educati e rispettosi verso una persona che manco conosco di viso e che inviterei ad abbassare. Caro Fabio, nessuno sputa sentenze, ma solo pareri. Tu libero di agire, noi liberi di pensare. Mi schiero dalla parte di T. in quanto credo sia stato esagerato il tuo accanimento al suo commento. Non tollero chi non ha educazione e chi non riesce a esprimere le proprie opinioni senza usare un vaffa… piuttosto che uno “str”. Ti sei risentito per il “mi fanno schifo”, ci può stare, in questo ti do pienamente ragione, è un’affermazione che non bisognerebbe usare con estrema facilità. I bisessuali personalmente non mi fanno schifo ne tanto meno provo disgusto per loro. Non godono solamente della mia stima se hanno alle spalle un nucleo famigliare per lo più se composto da bambini. I mie toni iniziano ad essere più duri per i motivi che nel precedente post ho largamente spiegato pur non trovando molteplici consensi.

Vorrei solo catapultarti per un attimo nella realtà. Una tua ipotetica e  futura moglie scopre la tua bisessualità consumata con un ragazzo. Prova a metterti nei suoi panni per un solo istante.

Ti auguro di trovare una donna che accetti la tua sessualità e la condivida, in modo tale che non ci siano vittime innocenti.

Con questo ho finito. Non vorrei spendermi in altre parole.

A presto, spero.

Sono bisessuale amo il mio amico

novembre 11, 2008 § 27 commenti

Ricerca internettiana.

Razza strana i bisessuali. Se nelle mie parole sentite un tono di diffidenza è perchè inevitabilmente c’è. Ne è passato qualcuno dal mio letto, ma la maggior parte di bisex che ho conosciuto credo fossero spaventati di ammettere la loro più definita omosessualità. Chi dice di esserlo lo fa semplicemente per evitare la dura realtà di preferire il pene alla vagina, pensano che essere bisessuale eviti l’emarginazione sociale che un gay più facilmente ne è soggetto.

Non è vero, o per lo meno non è sempre così. C’è un preconcetto tra la comunità gay che fa disprezzare “gli indecisi sessuali”. Un sorta d’impossibilità a credere che un uomo, inteso come genere umano, si trovi a convivere con l’indecisione sul proprio doppio gusto sessuale. Appena ho scoperto la mia natura, ho pensato: o con un uomo o con una donna ma mai con un bisessuale. La mia paura più grande? Essere tradito dall’indeciso (ovvero bisex) con una persona dell’altro sesso.

Esperienza vuole che un bisessuale cerchi stabilità sociale con una donna, si sposa, fa dei figli, compra una casa, escono con gli amici, si tengono mano nella mano mentre passeggiano per strada. (Copertura)

Pechè l’indeciso vuole questo ma non si accontenta. Vuole di più. (Amara verità)

Il bisessuale ama l’essere femminile ma necessità di figure maschili che riescano ad equilibrare la sua natura.

Si, parlo di qualcosa di estremamente naturale, come l’essere gay. Ma il male dei bisex è lo sfuggire alla scelta definitiva. Io amo il gelato al cioccolato mentre odio quello alla crema. Io amo il gelato al cioccolato ma anche quello alla liquirizia e al pistacchio, ma se prendo una coppetta dove ci può stare solo un gusto e non ho altra scelta perchè cadrei in qualcosa di compromettente (parola chiave: tradimento), decido di scegliere un solo gusto.  Finito di mangiare il mio buonissimo gelato al cioccolato decido di prendermene uno alla liquirizia. E così via.

Quello che voglio dire più chiaramente è che l’incerto non può sposarsi con una femmina perchè è la scelta più facile e poi decidere di tradirla con un uomo. Questo è svincolare le decisioni, mangiare tutti i tre i gusti insieme. Questo è il mio razzismo verso di loro. I bisessuali vivono attraverso i loro cicli ormonali. Per un certo periodo leccano la figa e in altri giorni succhiano l’uccello. Lo sappiamo benissimo che due gusti sono meglio che uno. Ma non si può fare. O per lo meno se decidi di fare un giuramento eterno.

Non è una condizione naturale, è una condizione che sfocia nel rispetto tra esseri.

Non è biologicamente testato, così  è  tradimento.

Lo ammetto sono razzista.

Per cui caro amico bisessuale che è ami pazzamente il tuo amico le condizioni sono due:

– non sei sposato, il discorso cambia, sei libero come una farfalla, innaffia i germogli di donne e uomini che incontri nel tuo cammino senza preconcetti.

– sei sposato, decidi. O davanti o dietro. O il punto G o il lato B, la così detta seconda uscita.

Franci e i suoi tatuaggi

agosto 3, 2008 § 4 commenti

Ancora ricerche internettiane.

Franci e il suo tatuaggio, perchè chi ha cercato quella frase non sa che ne ho uno, questo:

Una scritta cinese, consapevolezza e pace, fatta per il mio diciottesimo compleanno.

Cremona, aprile 2006.

Quest’anno arriverà il secondo. Sarà diverso, il significato ancora più profondo, credo che ci legherà ancora di più di quanto lo siamo. Vedete che, alla fine, sono romantico?  Violentemente romantico, ma  romantico.

che motivo c’è di vivere gay?

giugno 11, 2008 § 4 commenti

ricerca internettiana.

che motivo c’è di vivere gay?

nessun motivo perchè non è una scelta ma una condizione naturale.

che condizione c’è di vivere eterosessuali? sicuramente la vita per certi eterosessuali è molto più facile che noi omosessuali, questo potrebbe essere l’unico banale motivo. non smettiamo di ricordare che  certe persone gay trovano disagio nella società. una società fatta di pregiudizi, malsana e ignorante. credo tanto che queste persone che vivono la propria omosessualità come malessere se potessero scegliere a questa condizione naturale opterebbero di certo per  una vita eterosessuale. 

detto questo essere gay è normale e non è motivo di trasgressione o rendere la vità più eccessiva e incasinata di quanto possa già esserlo. essere gay non è una moda come certi mal pensanti credono.

non è come alzarsi al mattino e decidere di indossare dei pantaloni neri. è molto più complesso, del resto qualsiasi sessualità è intrinseca di complicazione, dal gay alla lesbica al transessuale all’eterosessuale e al bisessuale.

 

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria ricerche internettiane su Franci Z..