Vita spericolata raccontata da un debole di cuore

novembre 20, 2008 § 5 commenti

Stare con mio zio mi ha distrutto cerebralmente i neuroni del cranio. Ho mal di testa, nausea e mi sento accaldato.

Ho guidato una macchina di cilindrata grossa, parcheggiato in seconda fila, parlato al telefono mentre guidavo, fatto il dito medio a un camionista strafottente.

Mi merito un po’ di riposo no?

Crollo.

Me ne rendo conto, è più lungo il titolo che il resto. Oggi va così.

Annunci

§ 5 risposte a Vita spericolata raccontata da un debole di cuore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Vita spericolata raccontata da un debole di cuore su Franci Z..

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: